Consigli alimentari

 a cura di Carla Massidda.


LE PIRAMIDI ALIMENTARI


La nutrizione è in continua evoluzione e i parametri per una dieta corretta, vengono periodicamente aggiornate con le nuove conoscenze. In questo panorama, si rendono molto utili le piramidi alimentari, che sono schemi di facile utilizzo, per individuare le proporzioni tra gli alimenti. Ci sono varie tipologie di piramidi, che riflettono diverse teorie scientifiche in merito, ma tutte sono divise da piani che delimitano dei volumi. Si individuano dei settori coincidenti a una tipologia di alimento e la sua relativa quantità. I volumi sono in proporzione alla quantità consumabile: i maggiori riguardano gli alimenti che possono essere consumati in quantità maggiore.
L’esempio della classica mediterranea, prevede l’acqua alla base della piramide, seguita da frutta e ortaggi, essenziali per l'apporto in vitamine, minerali e fibre, importanti per la  funzionalità digestiva dell'intestino. Proseguendo verso l’alto, si trovano i cibi ricchi di carboidrati complessi (pasta, pane, riso, cereali) che in molti regimi alimentari dovrebbero rappresentare la maggiore fonte di energia;  seguono le proteine animali o vegetali (carne, pesce, uova, legumi); negli ultimi tre settori si trovano latte e derivati, i grassi (olio e burro), vino e birra, ed infine gli zuccheri e i dolci.
In molti casi la piramide alimentare viene completata con l’attività fisica, altro elemento insieme alla dieta che permette di mantenersi in salute. Questo tipo di schema viene definito "piramide alimentare-motoria".i contenuti di questa sezione, saranno pubblicati a breve

Il nostro indirizzo:

Carla Massidda
riceve negli studi di:

Roma, via Pincherle 153

Cagliari, via Lubich 32

 




Tel. 3385085032 3385085032

E-mail naturopatia@carlamassidda.it

Informazioni

Grazie alle conoscenze approfondite e  competenza nel settore, Carla Massidda è il riferimento che cercavate per la vostra salute.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© carla massidda tutti i diritti sono riservati - E' vietata la riproduzione di immagini e testo, anche parziale