Cromoterapia

a cura di Carla Massidda.

Scegli con quali colori vuoi dipingere il quadro della tua vita.

 

CENNI STORICI

La cromoterapia ha tracce già dall’Antico Egitto e nei Greci, dove ogni colore aveva un "potenziale" cioè una funzionalità, e lo si associava a disegni (segnature), ai cristalli e unguenti, per scopi curativi. Fu l’avvento del cristianesimo a bollare queste terapie, come stregoneria e bandirle dall’uso ufficiale. Nonostante questo divieto, la cromoterapia venne praticata da poche persone e rivalutata nel 1878, quando l'americano Edwin Babitt pubblicò il libro The Principle of Light and Color, con diffusione mondiale , ponendo  la prima pietra per la moderna cromoterapia. In quel periodo i medici-scienziati  Antonino Sciascia e NielsFinsen, scoprirono la fototerapia  per curare le cicatrici da vaiolo tramite esposizione alla luce.  Finsen  ricevette il premio Nobel nel 1903 per le sue scoperte sulla fototerapia nella cura della tubercolosi.

 

La legge in Italia e all’estero

 

In America, la terapia con la luce ultravioletta è ormai diventata un metodo standard. In Svizzera, a Locarno c’è l’Istituto di Cromopuntura, come disciplina riconosciuta. In Italia, la cromoterapia viene applicata come  supporto nelle terapie olistiche, ma si ritrova anche in ambiti volti al benessere e al relax, come centri benessere e centri estetici. 

 

LA CROMOTERAPIA

 

La cromoterapia è un metodo terapeutico che sfrutta le vibrazioni cromatiche, per ristabilire un equilibrio energetico alterato, risultando utile nel trattamento di determinati disturbi. La vibrazione emessa dal colore, può influenzare il corpo e la mente di un soggetto, al fine di ripristinare e favorire l’equilibrio psicosomatico. Il principio si basa sull’irradiazione colorata che provoca l’assorbimento di onde elettromagnetiche con una frequenza oscillatoria, differente da colore a colore, stimolando la risonanza vibratoria degli atomi contenuti nelle cellule (principio elettro-chimico cellulare).

Recenti scoperte hanno dimostrato grazie alla teoria dei biofotoni, che luce colorata a bassissima intensità viene emessa dalle cellule e costituisce un rapido mezzo di comunicazione infracellulare. Quando le cellule sono in uno stato di salute, emettono un certo colore, mentre in uno stato di disequilibrio emettono  bande più scure.

Visto che l'intero organismo (come tutto l'Universo) è vibrazione, energia elettromagnetica,  se interferiamo mediante l'uso dei colori (luci, abiti, lenti ecc.) possiamo  riportare l'equilibrio là dove è stato momentaneamente perso 

 

TRATTAMENTI E TERAPIE

 

Per quanto riguarda le tecniche per lavorare con la cromoterapia possiamo scegliere:

  • la cromoterapia consiste nell’irradiare con uno specifico colore e per un tempo da 5 a 30 minuti, le zone del corpo interessate dal disturbo o quelle riflesse.
  • la cromopuntura che consiste nel concentrare l’irradiazione sui punti energetici del corpo ossia quelli più ricettivi (meridiani, chakras), per un tempo di circa 5 minuti;
  • “bagno cromatico di luce che consiste nell’irradiare con uno specifico colore e per un determinato periodo di tempo (circa 30 minuti) tutto il corpo al fine di determinare una completa rigenerazione cellulare;
  • bagno cromatico di acqua che consiste nell’eseguire un vero e proprio bagno con l’acqua che viene irradiata con uno specifico colore, e quindi caricata di una precisa energia, per un determinato periodo di tempo;
  • l’acqua solarizzata che consiste nel esporre al sole, per circa 2 ore, acqua pura in una bottiglia di vetro colorato chiusa. Gli effetti si possono avere bevendola o tamponandola sul corpo. Un’ acqua solarizzata si conserva al buio. Con lo stesso sistema si possono preparare gli oli, ma con esposizione più lunga.
  • strumenti e apparecchi idonei a  diffondere le radiazioni (incluse lampade)
  • trattamenti di cromo puntura o cristalloterapia (che associa le due terapie)
  • massaggi con oli e pigmenti colorati
  • alimenti o abiti energizzati: irradiare degli alimenti o dei panni con un specifico colore per un determinato periodo di tempo rispettivamente per mangiarli o per indossarli.

     

LA CROMOPUNTURA

 

La cromopuntura è un trattamento basato sull’irradiazione di luce colorata attraverso uno speciale apparecchio formato da un generatore, un conduttore e una lente cromatica, attraverso cui la luce viene filtrata. Le fonti luminose sono proiettate sui punti dei meridiani cinesi o nell’ area della pelle da trattare, per un minimo di 30 secondi e sino ad un massimo di 1 minuto. I meridiani, secondo  Mandel  ispiratore della cromopuntura, agiscono come un sistema conduttore di luce e attraverso la stimolazione dei recettori cutanei, verrebbero attivati i processi reattivi del sistema endocrino e nervoso. In cromo puntura si usa la vibrazione dei colori primari blu, rosso e giallo che hanno una lunghezza d’onda differente tra loro, consentendo il bilanciamento vibrazionale della cellula.

La cromopuntura trae fondamento nella biofisica: le cellule del mondo  vegetale e  animale (compreso l'uomo) sono dotate di biofotoni, emanazioni elettromagnetiche o di microonde, note come impulsi di luce vibranti. La cromopuntura crea una sorta di finestra di dialogo con le nostre cellule (attraverso l'irradiazione di una fonte luminosa) utilizzando lo stesso linguaggio che il corpo utilizza in modo naturale e spontaneo.

 

Impieghi specifici  della cromopuntura:

 

  • rafforzare il sistema immunitario;
  • disintossicare il corpo;
  • restituire forza e compattezza a tessuti, unghie e capelli;
  • restituire luminosità ed elasticità alla cute;
  • eliminare il grasso in eccesso attraverso l'armonizzazione delle funzioni vitali degli organi interni;
  • equilibrare l'intero sistema endocrino riducendo lo stress;
  • regolare i cicli di veglia-sonno, fame-sete.

 

 

FREQUENZE DEI COLORI

 

L'occhio umano riesce a percepire solo radiazioni comprese tra 4000 e 8000 Å. Ogni fascia di lunghezza d'onda corrisponde a un colore ed ha una specifica azione terapeutica:

 

ROSSO: 6200 Å

ARANCIO: 5890 Å

GIALLO: 5510 Å

VERDE: 5120 Å

BLU: 4750 Å

INDACO: 4490 Å

VIOLA: 4230 Å

 

Å= unità di misura delle radiazioni, corrisponde a 1/100.000 di millimetro (nanometri)

Al di sotto del viola troviamo l'ultravioletto e al di sopra del rosso l'infrarosso.

La quantità di energia di ciascun colore è inversamente proporzionale alla lunghezza d'onda. Più è alta la lunghezza d'onda più forte sarà la penetrazione cutanea e minore la carica energetica.

Quindi il rosso è il colore più penetrante, poi ci sarà l'arancio, il giallo, il verde, il blu, l'indaco e il viola. Quest'ultimo arriva a profondità limitate, ma infonde un'alta quantità di energia.

 

LA TEORIA DEI COLORI

 

I colori si distinguono in primari, secondari e complementari: I colori primari della luce sono il rosso, il giallo e il blu. (nero e bianco sono i “non colori”)

Combinando i colori primari si ottengono i colori secondari: il blu e il giallo generano il verde, il rosso e il blu generano il viola, il blu e il verde generano il marron.

I colori complementari (Che rispettivamente si utilizzano per riequilibrare i meridiani MTC o per riattivare i chakra) sono:

arancio/blu meridiano cuore, stomaco, intestino grasso, tenue;

verde/rosso meridiano polmoni, reni e vescica

giallo/viola meridiano fegato-cistifellea, milza, 

I colori sono costituiti da onde elettromagnetiche con una loro frequenza specifica all’interno dello spettro della luce bianca.

Il colore è energia e viene assorbita dal nostro organismo a vari livelli (fisico, chimico, psichico) attraverso vari canali, non solo quello della vista: la pelle e la calotta cranica sono particolarmente ricettivi.

Il colore può quindi essere utilizzato in psicoterapia per gli effetti che le sue frequenze produce a livello emotivo, ma come vedremo negli approfondimenti successivi, anche a livello fisiologico.

Il nostro indirizzo:

Carla Massidda
riceve negli studi di:

Roma, via Pincherle 153

Cagliari, via Lubich 32

 




Tel. 3385085032 3385085032

E-mail naturopatia@carlamassidda.it

Informazioni

Grazie alle conoscenze approfondite e  competenza nel settore, Carla Massidda è il riferimento che cercavate per la vostra salute.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© carla massidda tutti i diritti sono riservati - E' vietata la riproduzione di immagini e testo, anche parziale